Contadini eroici? Ma mi faccia il piacere…

E adesso il Ministero delle Politiche agricole si inventa questa cosa del censimento delle aziende agricole “eroiche”: mette a disposizione un sito dove, entro il 12 marzo, le piccole realtà agricole che sarebbero, a suo (del Ministero) dire, da tutelare per le loro produzioni pregiate, possono farsi conoscere in modo da ispirare la futura legislazione sugli interventi più adatti da adottare per agevolarle.

Tra queste realtà si citano, ad esempio, i limoni della Costiera Amalfitana o i vigneti delle zone a dissesto idrogeologico.
Tutto questo improvviso interesse nei confronti della piccola agricoltura resistente insospettisce, e non poco, la rete di Genuino Clandestino (tramite cui abbiamo ricevuto l’ articolo che ne parla), considerando quanto fin ora sia realmente stato fatto in ambito agricolo: devastazione dei territori ad opera dell’agricoltura industriale, massiccio uso di prodotti chimici, ostruzionismo alla piccola distribuzione autorganizzata dei mercatini informali e dei Gas attraverso multe e accuse di illegalità, sgombero di luoghi recuperati (pensiamo al Labas di Bologna) dove si tentava di approfondire i temi sulla sovranità alimentare attraverso laboratori di autoproduzione, incontri e scambi di saperi.
Ci sarebbe, inoltre, da chiedersi se una realtà come la CSA Fontanini possa rientrare in questa categoria “degli eroi” oppure, non trovandosi in una località interessante sotto il profilo turistico, e producendo comuni ortaggi non particolarmente pregiati, sia vista come una banalissima azienda agricola che non necessita di alcun intervento specifico per sopravvivere.
In ogni caso…eccovi l’ articolo in questione: voi che ne pensate?

Leggi l’articolo della Stampa

Leave a Reply

Your email address will not be published.