Motivazioni

Home / Motivazioni

Aderisco al progetto della CSA Fontanini perché credo che sia necessario tentare pratiche più radicali e incisive per riuscire a cambiare l’attuale modello di produzione e consumo del cibo, perché dalla crisi nella quale viviamo non si può uscire da soli ma creando comunità, perché sono una “gasista” convinta ma anche critica: i Gas sono stati un’esperienza importante all’interno del movimento per il consumo critico, ma ora è indispensabile fare un passo in più nella direzione di un cambiamento che sia anche sociale e politico.

Claudia

Socia

L’adesione alla Comunità di Supporto all’agricoltura è un atto dovuto per coloro che ritengono la coltivazione intensiva un danno sociale ed ecologico. Occorre recuperare la consapevolezza dell’agire collettivo in quanto non è possibile prescindere dalla comunità in cui si vive ed i bisogni primari non devono essere “acquistabili” ma condivisi. Infine, io e mia moglie aderiamo al progetto CSA “I Fontanini” perché in questo modo possiamo cambiare in meglio la nostra alimentazione

Paolo&Cristina

Soci

Ho incontrato la “csa” la prima volta nel giugno 2015 dai racconti di un’agricoltore bolognese ed è stato amore a prima vista. Costruire comunità, condividere scelte, decisioni, saperi, difficoltà tutti insieme è una meravigliosa quotidianità. Ricostruiamo la nostra relazione con la terra ed il territorio , ci riappropriamo del diritto di scegliere come e di cosa cibarsi, abbattiamo il muro che divide il produttore dal consumatore considerandoli su medesimo piano, creiamo economia diversa, sostenibile e rispettosa dell’ambiente e dell’essere umano. La csa è esempio concreto di quanto è fondamentale costruire comunità e che un’altra economia non solo è possibile, ma anche sostenibile.

Stefania

Socia